Grossetopedia Wiki

Il Palazzo Bossi visto da nord.

Palazzo Bossi è un edificio situato nel centro storico di Grosseto, lungo corso Carducci.

L'edificio si trova all'inizio del corso, di fronte al Palazzo Vescovile, posizionato tra Palazzo Battigalli, a sud, e l'Ex Palazzo della Prefettura, a nord.

Tra la fine dell'Ottocento e i primi del Novecento l'edificio fu di proprietà del noto commerciante Cesare Bossi, che vi gestiva l'attività nei fondi a piano terra. Nel 1896, Bossi subì un tracollo finanziario e per pagarsi i debiti, che ammontavano a più di 200.000 lire, fu costretto a vendere alcuni fondi[1], che vennero acquistati dai fratelli Marchiò, proprietari della calzoleria che aveva sostituito Santucci sotto i portici di piazza Dante. I fratelli Marchiò, nello stesso anno, trasferirono a Palazzo Bossi l'attività, e fu quindi inaugurata la Calzoleria Marchiò, una delle più prestigiose calzolerie di Grosseto, nota anche fuori provincia e con due sedi anche a Siena, una in via Cavour e una in piazza Tolomei[2].

Il palazzo è stato restaurato nel 2010.

Attualmente ospita ancora al suo interno la vecchia calzoleria, chiamata Antica calzoleria del Corso, e inoltre il noto negozio di abbigliamento Santini e la sede della Banca della Maremma.

Note[]

  1. Innocenti Mario, Innocenti Elena, Grosseto: briciole di storia. Cartoline e documenti d'epoca 1899-1944, edizione riveduta e corretta, Grosseto, Editrice Innocenti, 2005, p. 191.
  2. ibidem, 194.