Grossetopedia Wiki
Advertisement

Edo Cei (Livorno, 27 luglio 1935) è un artista grossetano.

Biografia[]

Nato a Livorno, visse la giovinezza tra Grosseto e Castel del Piano, borgo del Monte Amiata dove iniziò a disegnare le prime caricature e a lavorare come cartellonista. Diplomatosi all'istituto Rosmini di Grosseto, iniziò ad esporre le proprie opere dal 1957. Le sue opere esistenziali e quasi metafisiche hanno portato i critici a chiamare la sua arte Thought Art, ovvero "arte pensiero", costruita intorno ad un intreccio concettuale rappresentato in una dimensione apparentemente surreale, illogica e irrazionale.

È stato membro della Commissione consultiva della sala d'arte Paride Pascucci di Grosseto dal 1986 al 1988. Attualmente vive e lavora tra Grosseto e Castiglione della Pescaia.

Opere esposte[]

Presso la pinacoteca di Palazzo Nerucci, a Castel del Piano, sono esposte in una mostra permanente le opere giovanili di Edo Cei, che coprono un periodo di tempo dal 1952 al 1978: vi si trovano venti caricature di personaggi locali realizzate dal 1952 al 1958, sei manifesti e cartelloni pubblicitari per eventi cittadini, e inoltre sette bozzetti amiatini e otto dipinti tra i primi di argomento esistenziale-metafisico.

Bozzetti amiatini (1950-1960)
  • Castel del Piano. Le schiacce di Pasqua, 1952.
  • Castel del Piano. Dopo il concerto, 1954.
  • Castel del Piano. Lo spazzaneve, 1954.
  • Seggiano. Il primo juke box, 1954.
  • Arcidosso. Coriandoli bianchi, 1956.
  • Castel del Piano. La chiccaia, non datato.
  • Castel del Piano. Casella Bassa, Casella Alta, Casella Altissima, non datato.
Dipinti esistenziali e metafisici (1965-1978)
  • Prometeici, 1965, olio su tela, 70x100 cm.
  • Vecchio cinema all'aperto, 1966, olio su tela, 80x60 cm.
  • Invocazione perché ritorni albero, 1970, olio su tela, 100x70 cm.
  • I nuovi Golem, 1972, olio su tela, 100x70 cm.
  • Oblianti, 1972, olio su tela, 100x70 cm.
  • Macchina per misurare l'angoscia, 1975, olio su tela, 100x70 cm.
  • Finché... amore non vi separi, 1975, olio su tela, 100x70 cm.
  • Partire in un giorno di festa, 1978, olio su tela 80x60 cm.

Inoltre, presso la sala Friuli della chiesa di San Francesco a Grosseto è esposta l'opera Giochi nel vento: pizzicato, mentre il dipinto Portrait of tele-dependens si trova nel Sharjah Art Museum a Dubai.

Premi e riconoscimenti[]

  • 1° premio nazionale Punta Ala (1970)
  • Premio speciale Cauzioni Nazionale di Parma (1971)
  • Medaglia d'argento al premio internazionale Pavone d'Oro di Milano (1973)
  • Menzione speciale della giuria, premio internazionale Lario Cadorago di Como (1973)
  • Medaglia d'argento alla IX Biennale Nazionale “arte e sport” di Firenze (1977)
  • Premio Monterosa per la pittura di Grosseto (1979)
  • 3° premio assoluto internazionale Pavone d'Oro di Milano (1979)
  • Trofeo Master 1982 al Castello Estense di Ferrara (1982)
  • Medaglia d'oro al merito artistico all'Artexpo di New York (1982)
  • Premio Europa 1983 “Leone d'Oro” di Ferrara (1983)
  • Premio della Cultura 1984 di Salsomaggiore (1984)
  • Targa “San Giorgio” Internazionale Palazzo Barberini di Roma (1984)
  • Targa d'oro al Premio Italia 1985 di Calvatone (1985)
  • Premio Vita con menzione d'onore del Circolo culturale internazionale d'arte di Milano (1985)
  • Targa d'oro all'Euro Art Expo 1989 di Roma (1989)
  • Targa Europa alla carriera del Centro internazionale Arte Sever di Milano (1993)
  • Premio speciale della giuria alla Biennale d'Arte dell'Accademia Severiade di Milano (1999)
  • Premio Natalvita 2002 per la pittura del Centro internazionale d'arte di Milano (2002)

Mostre personali[]

Edo Cei ha esposto le proprie opere in più di sessanta mostre personali tra le città di Roma, Milano, Bologna, Grosseto, Firenze, Siena, Modena, Bari e Palermo. All'estero ha partecipato cinque volte all'Artexpo di New York e anche al Die Internationale Kunstmess di Basilea, al Tias di Tokyo ed al Salon des Nations di Parigi.

Filmografia[]

  • Edo Cei, una sosta sul segno (1983) di Augusto Denanni e Mario Fredianelli
  • Dall'immagine alla realtà: note sull'arte di Edo Cei (1987) di Mario Fredianelli
  • Relitti vaganti di idee (1990) di Mario Cappuccini

Bibliografia[]

  • Fiora Bonelli, Anna Mazzanti, Edo Cei. Opere giovanili 1952-1978, catalogo della raccolta d'arte di Palazzo Nerucci – Castel del Piano, Edizioni Effigi, Arcidosso, 2004.

Collegamenti esterni[]

Advertisement