FANDOM


La Chiesa di San Pietro è un edificio religioso situato a Grosseto in Corso Carducci.

A San Pietro era intitolato uno dei terzieri della città, così come una delle porte della cinta medievale prendeva nome dalla chiesa.

Si tratta della più antica chiesa di Grosseto ed è ricordata nella bolla di Clemente III del 1188. La primitiva chiesa risale all' VIII-IX secolo e venne ampliata nel corso del IX secolo attraverso la costruzione di una nuova abside, i cui resti sono oggi visibili attraverso un piano trasparente nella zona presbiteriale. Nel XII secolo la struttura altomedievale fu distrutta per costruire la chiesa romanica attuale.

Di semplici e spoglie linee architettoniche, l'aspetto odierno è dovuto in parte ai numerosi restauri di età contemporanea, mentre il campanile è stato innalzato nel 1625 utilizzando le fondazioni di un precedente campanile di IX secolo. Sulla facciata a capanna, di fianco alle lesene che delimitano il portale, sono presenti quattro bassorilievi di spoglio databili tra XII e XIII secolo e raffiguranti un fregio a palmette, san Leonardo, un cane in corsa e un'aquila. All'interno si segnalano elementi barocchi come i busti di san Pietro e san Paolo in stucco e un crocifisso proveniente dalla cappella di Santa Maria di Grancia.[1][2]

Note Modifica

  1. Carlo Citter, La chiesa di San Pietro a Grosseto, Nuova Immagine, Siena, 2008.
  2. Bruno Santi, Guida storico-artistica alla Maremma. Itinerari culturali nella provincia di Grosseto, Nuova Immagine, Siena, 1995, p. 131.
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.